itende
  • INFO - Lunedì 18 gennaio 2021 riapertura del sito di Pompei e del Museo di Stabia Libero D'Orsi

    Napoli Magazine Jan 17, 2021 | 06:34 am

    Il sito archeologico di Pompei e il Museo Archeologico di Stabia Libero D’Orsi presso la Reggia di Quisisana riaprono al pubblico dopo la chiusura di questi mesi.

     

    In ottemperanza alle indicazioni ministeriali e fino al ulteriore comunicazione i  siti saranno aperti dal lunedì al venerdì nei consueti orari (Pompei 9,00 - 17,00 con ultimo ingresso 15,30; Museo Libero D’Orsi 9,00 -17,00 con ultimo ingresso ore 16,00), con chiusura il sabato e la domenica.

     

    In questa fase di graduale riapertura l'accesso e l'uscita per l'area archeologica di Pompei saranno possibili dal varco di Piazza Anfiteatro.

     

    La visita si svilupperà lungo un percorso segnalato all'interno del sito e sull'app di supporto My Pompeii allo scopo di assicurare una visita in sicurezza del sito e nel pieno rispetto delle disposizioni sanitarie anti Covid.

     

    Sarà possibile passeggiare all'interno dell'Anfiteatro, accedere alla Palestra grande e alla mostra “Venustas. Grazia e Bellezza a Pompei”.  Si potranno visitare i Praedia di Giulia Felice e spostarsi su via dell'Abbondanza con accesso alle principali domus, ma anche attraversare la necropoli di Porta Nocera, l'Orto dei fuggiaschi, arrivare al quartiere dei teatri e al Foro triangolare. Da via dell’abbondanza, inoltre, si potrà raggiungere il Foro con tutti i suoi edifici pubblici e religiosi, visitare lo spazio esterno delle Terme Stabiane o risalire via Stabiana fino a via del Vesuvio dove ammirare la casa di Leda e il cigno.

     

    L'elenco completo degli edifici visitabili è consultabile sul sito www.pompeiisites.org

     

    Il biglietto di ingresso ai due siti è  acquistabile esclusivamente on-line sul sito www.ticketone.it, unico rivenditore ufficiale autorizzato. 

     

     Tariffe:

     

    Pompei intero: € 14.50 (+ € 1.50 su prevendita online) ridotto: € 2.00 (+ € 1.50 su prevendita online)

     

    Quisisana € 6.00 (+ € 1.50 su prevendita online) ridotto: € 2.00 (+ € 1.50 su prevendita online

     

    Gratuità e riduzioni come da normativa

     

    Al momento dell’acquisto on-line il visitatore potrà scegliere la fascia oraria di ingresso, prevista ogni 15 minuti per un massimo di 500 persone ogni 15 minuti, fino alle ore 13,00. Dopo le ore 13,00 l'ingresso consentito è per un massimo 300 persone per turno. Il biglietto dovrà essere mostrato all’ingresso, direttamente su smartphone/tablet (QRcode) o già stampato a casa su carta e poi conservato per registrarlo sul tornello in uscita. E’ tollerato un ritardo di 10 minuti massimo rispetto all'orario della fascia oraria indicata, tanto per i visitatori quanto per le guide. La prenotazione sarà possibile anche nella stessa giornata fino a esaurimento disponibilità

     

    Per i possessori della card Pompei365, la validità dell'abbonamento sarà prorogata per il numero di giorni, corrispondenti a quelli di chiusura imposti dall’emergenza sanitaria.

     

    E’ inoltre  in corso la promozione al 50 % sull'acquisto dell'abbonamento fino al 28 febbraio. Solo per gli abbonamenti in proroga,  l'acquisto in promozione entro il 28 febbraio, avrà validità annuale dalla data del primo utilizzo. Il biglietto gratuito per l'accesso singolo, di volta in volta, dovrà essere richiesto sul sito www.ticketone.it

     

    I visitatori saranno sottoposti, all’arrivo, a misurazione della temperatura mediante termoscanner. Resta obbligatorio l'utilizzo della mascherina nei luoghi chiusi e aperti, a prescindere dalla distanza interpersonale. Tutte le informazioni relative alle misure di sicurezza del contenimento del contagio da SARS-COV 2 e alle modalità di visita saranno fornite ai visitatori attraverso i monitor presenti agli ingressi e la cartellonistica.

     

    La visita avverrà nel pieno rispetto delle misure di distanziamento previste dal Comitato Tecnico Scientifico, anche con il supporto di segnaletica direzionale appositamente installata dal Parco. Saranno garantiti dispenser di gel igienizzante all’ingresso e presso i servizi igienici a disposizione dei visitatori.

     

    I visitatori con difficoltà motoria potranno seguire da piazza Anfiteatro il percorso facilitato “Pompei per tutti”, con ritorno in uscita a Piazza Anfiteatro o eventualmente usufruire dell’uscita di Piazza Esedra¸  utilizzando l'ascensore dell’Antiquarium.

     

    Presso l'ingresso di Piazza Anfiteatro (fino a nuova comunicazione) sarà possibile richiedere un servizio visite guidate, dalle ore 9,00 alle 13,00.

     

    I gruppi potranno accedere secondo le seguenti indicazioni:

     

    gruppi di visitatori autonomi, massimo 5 persone


    gruppi accompagnati da guide turistiche, massimo 10 persone (max 25 persone se il gruppo è dotato di auricolari/whisper usa e getta).

  • INFO - Dal 18 gennaio riaprono i musei della Direzione regionale Musei Campania

    Napoli Magazine Jan 17, 2021 | 06:34 am

    La direttrice regionale Musei della Campania, Marta Ragozzino, è lieta di annunciare insieme a tutto lo staff la prossima riapertura dei musei e dei luoghi della cultura della rete campana, chiusi al pubblico dal 6 di novembre. 

     

    “Finalmente, dopo più di due mesi, anche se solamente dal lunedì al venerdì, si potranno riaprire le porte dei nostri musei, simbolo della vita culturale del paese, grazie a tutte le precauzioni e misure di sicurezza già sperimentate dopo il primo lockdown” dichiara la direttrice. “Aspettavamo questo giorno con impazienza”, aggiunge, “perché siamo convinti che i musei e i siti archeologici abbiano un valore sociale prezioso, siano presidi civili fondamentali per le nostre comunità, e non vediamo l'ora di presentare le piccole e grandi sorprese che abbiamo preparato dietro alle porte chiuse in questi mesi”.

     

    Secondo quanto comunicato dalla Direzione generale Musei, il prossimo DPCM consentirà l'apertura dei musei dal 18 gennaio nelle regioni a “basso rischio” (gialle o bianche), dal lunedì al venerdì, prevedendo invece ovunque la chiusura nel weekend. Un servizio offerto ai residenti, che potranno ritornare a vivere in sicurezza musei e siti archeologici, che in questi mesi hanno continuato ad essere vicini a tutti i visitatori con contenuti culturali digitali e visite virtuali.

     

    Tutte le info e gli aggiornamenti su orari e giorni di apertura saranno disponibili sul sito web istituzionale (polomusealecampania.beniculturali.it), sul sito MiBACT (beniculturali.it) e sui canali social dei musei.

  • VIDEO - Il sorriso di Raffaella Fico

    Napoli Magazine Jan 17, 2021 | 06:34 am

    La showgirl Raffaella Fico ha pubblicato su Instagram un video in cui sorride ai suoi followers.

     

  • FOTO SHOW - Fiorella Mannoia canta con la sciarpa del Napoli su Rai 1: l'omaggio

    Napoli Magazine Jan 17, 2021 | 06:34 am

    La cantante Fiorella Mannoia con la sciarpa del Napoli canta “Sulo pe' parlà” di Pino Daniele, poco dopo l’omaggio di Siani a Maradona su Rai 1. Ecco le immagini.

     

  • INFO - Palazzo Reale di Napoli apre con la nuova illuminazione delle sale, per le famiglie le visite guidate del nuovo direttore Epifani

    Napoli Magazine Jan 17, 2021 | 06:34 am

     Al Palazzo Reale di Napoli debutta il nuovo direttore Mario Epifani, insediatosi pochi giorni prima della chiusura del 6 novembre, dando il via alla nuova gestione autonoma del Museo in occasione della riapertura del 18 gennaio.

     

    I musei riapriranno nelle zone gialle, da lunedì al venerdì con regolare orario, con ingressi contingentati, ma saranno chiusi durante il week end. Questo rappresenta un primo passo verso il rientro alla normalità, nel rispetto delle norme di contenimento dell’emergenza epidemiologica.

     

    I visitatori potranno accedere al Palazzo Reale, dalle ore 9.00 alle 20.00, e ammirare oltre metà delle sale con la nuova illuminazione, un’importante innovazione realizzata negli ultimi mesi, che esalta le bellezze e la ricchezza dell’appartamento storico. 

     

    È stata prorogata al 31 maggio l’istallazione “Almost Home – The Rosa Parks House Project” dell’artista statunitense Ryan Mendoza, visitabile gratuitamente all’interno del Cortile d’Onore del Palazzo.

     

     Valida fino al 31 gennaio l’iniziativa per l’acquisto di biglietti d’ingresso per famiglie iniziata prima di Natale, che consentirà di partecipare ad una visita guidata con il direttore.

    “Per me un piacere poter accogliere personalmente i visitatori – ha dichiarato Epifani – grazie a questa iniziativa che rappresenta un invito ai napoletani a tornare a visitare Palazzo Reale e che apre la speranza alla ripresa di una vita normale”.

     

    Anche nel periodo di chiusura dei Musei nel Palazzo Reale si è continuato a lavorare, per migliorare i servizi di sicurezza e di sorveglianza e l’accoglienza del pubblico.

     

    “Il mio progetto immediato è quello di lavorare sull’allestimento del percorso di visita dell’appartamento di etichetta, - racconta il direttore - rafforzando in particolare il collegamento storico con gli spazi occupati dalla Biblioteca Nazionale. Anche con il teatro San Carlo prevediamo una serie di iniziative congiunte che possano far rivivere il Palazzo attraverso la storia della musica napoletana dal ‘600 all’800”.

     

     

    BIO

     

    Mario Epifani, nato a Roma 46 anni fa, è stato nominato direttore del Palazzo Reale di Napoli dal ministro dei Beni Culturali, Franceschini a settembre 2020. Si è insediato il 2 novembre 2020 nella sede del Palazzo di Piazza Plebiscito.

     

    Precedentemente è stato direttore di Palazzo Chiablese a Torino e curatore al Museo e Real Bosco di Capodimonte. Nei ranghi del MiBACT dal 2010, ha avviato la sua carriera a Torino alla Soprintendenza poi direttore dell’Armeria Reale e curatore dei Musei Reali. 

  • A NAPOLI - La riapertura del museo Madre da lunedì 18 gennaio, speciale tariffa per le famiglie

    Napoli Magazine Jan 17, 2021 | 06:34 am

    Dopo la chiusura straordinaria, disposta dal DPCM del 03.11.2020, il Madre · museo d’arte contemporanea Donnaregina della Regione Campania riaprirà lunedì 18 gennaio 2021 alle ore 10.00, e sarà visitabile da lunedì a venerdì, dalle ore 10.00 alle ore 19.30; ultimo ingresso un’ora prima della chiusura. Oltre alla collezione permanente, saranno visitabili la mostra di Mathilde Rosier “Le massacre du printemps” (fino al 1 febbraio 2021), il percorso espositivo “Alessandro Mendini piccole fantasie quotidiane”, e il playground-installazione di Temitayo Ogunbiyi “Giocherai nel quotidiano, correndo”, queste ultime due prorogate fino al 5 aprile 2021.

     

    Saranno adottate tutte le misure contenute nel DPCM 14.01.2021 e relativi allegati, che includono, tra l’altro, uno specifico piano di informazione sulle misure di prevenzione e di accesso per i visitatori, il cui ingresso sarà contingentato; per evitare condizioni di assembramento sarà inoltre incentivato l’acquisto online dei biglietti, con tariffa unica a 4 euro. Alle famiglie, il Madre riserverà una speciale tariffazione che prevede un unico biglietto a 4 euro per entrambi i genitori e l'ingresso gratuito dei figli fino a 18 anni - massimo due persone. I visitatori dovranno indossare sempre la mascherina; è stato predisposto un percorso di visita unidirezionale, con separazione fra ingresso e uscita, nel corso del quale troveranno a disposizione contenitori con soluzione idro-alcolica per l’igiene delle mani; sarà loro rilevata la temperatura corporea all’ingresso, impedendo l’accesso al museo in caso di temperatura maggiore di 37,5 °C.

  • LIBRI - "Mungi da me", di Francesco Paolantoni

    Napoli Magazine Jan 17, 2021 | 06:34 am

    LIBRI - "Mungi da me", di Francesco Paolantoni

    Si intitola “Mungi da me” l’ultimo “folle” libro di Francesco Paolantoni, che torna a vestire i panni dello scrittore offrendo al suo pubblico di affezionati un libro che si legge... e si vede. Sì perché all’interno del testo il lettore troverà non solo un’esilarante carrellata degli storici cavalli di battaglia di Paolantoni, insieme a diversi inediti da gustarsi leggendo, ma anche tanti contenuti multimediali a cui accedere puntando il proprio smartphone su tutti i QR Code sparsi tra le pagine del volume. Brevi e spassosissimi video e ironiche note vocali dell’attore, che consegna così al suo pubblico un libro-spettacolo: 132 pagine di dialogo e interazione con il suo lettore-spettatore. Un divertente viaggio attraverso le parole e le immagini, e non solo. A impreziosire il testo, infatti, ci sono inoltre le dissacranti e colorate vignette di Gianluca Musca, bravissimo illustratore dalla penna tagliente e mai banale.

     

    In uno sgangherato italiano-napoletano tutto da ridere, Paolantoni anticipa: “Mungi da me prendere per i fondenti i potenziali lettori di questo libro dicendo che è un libro. Non so cosa sia, leggerlo e vederlo è coraggioso e a tratti vertiginoso. E quindi, se vuoi affrontare questa sfida, fallo con consapevolezza, e soprattutto fallo quando stai da solo, perché potresti avere reazioni inconsulte. Buona lettura, buona visione e... buona fortuna!”

     

    “Mungi da me”, che prende il titolo dallo storico tormentone social dell’attore, è già disponibile in prevendita sullo store di Edizioni MEA (www.edizionimea.it) e uscirà in tutte le librerie a partire dal 1° dicembre: l’idea regalo perfetta da mettere sotto l’albero per questo Natale in cui tutti abbiamo bisogno di tornare a ridere di gusto.

     

    CENNI BIOGRAFICI dell’artista Francesco Paolantoni nasce a Napoli nel 1956. A 19 anni frequenta una scuola di arte drammatica, per poi esordire in teatro, alternando ruoli drammatici a quelli comici. Nel 1985 debutta allo Zelig di Milano, che gli spalanca le porte della popolarità televisiva. Fra le tante trasmissioni a cui partecipa ricordiamo: ‘Indietro tutta’, ‘Sportacus’, ‘Mai dire goal’, diverse edizioni di ‘Quelli che il calcio’, ‘Stasera tutto è possibile’ e, recentemente, ‘Tale e quale show’. Al cinema lavora, fra gli altri, con Giordana, Virzì, Martone, Comencini, ed in teatro con Vincenzo Salemme. Da capo comico ha girato l'Italia in tournée, interpretando, tra l’altro, ‘Uomo e galantuomo’ di Eduardo de Filippo e ‘Miseria e nobiltà’ di Eduardo Scarpetta. Con ‘A tutti coloro’ su Radio Kiss Kiss vince il Telegatto.

     

  • INFO - Il Parco di Ercolano riapre da lunedì 18 gennaio

    Napoli Magazine Jan 17, 2021 | 06:34 am

    Via libera al nuovo Dpcm, contenente ulteriori misure legate all'emergenza coronavirus in Italia con provvedimenti che saranno in vigore fino al 15 febbraio e che prevede la riapertura dei musei in zona gialla nei giorni feriali. 

     

    Il Parco Archeologico di Ercolano, rispettando tutte le norme del distanziamento sociale per la sicurezza di ogni visitatore e di ogni lavoratore, è pronto per la riapertura e lunedì alle ore 8.30 potrà accogliere i primi visitatori. 

     

    L’accesso al Parco sarà permesso dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 17.00 (con ultimo ingresso alle ore 15.30).

     

    Le attività di bigliettazione saranno svolte esclusivamente in modalità online, con le stesse tariffe adottate nel 2020 in seguito all’emergenza sanitaria internazionale: 

     

    abbonamento annuale € 13,00 (oltre 1,50 € per vendita on line)

     

    ingresso singolo € 13,00 per il biglietto oltre € 1,50 per la vendita on line

     

    ingresso giovani dai 18 ai 24 anni 2€ (oltre 1,50 € per vendita on line)

     

    gratuità e riduzioni previste dalla normativa vigente. 

     

    Ulteriori  Informazioni sono reperibili anche via telefono, al numero 081 77 77 008 e via mail: didattica.ercolano@libero.it, negli stessi giorni e orari di apertura al pubblico. 

     

    “Finalmente possiamo accogliere di nuovo in presenza il nostro pubblico – interviene il direttore Sirano - siamo convinti che con il nostro servizio il sito UNESCO di Ercolano contribuirà alla ripresa e al rilancio del nostro territorio e delle iniziative culturali a livello nazionale e internazionale. Nei mesi di chiusura abbiamo elaborato un metodo di lavoro che ci permette di passare facilmente e rapidamente dal virtuale al reale valorizzando tutti gli elementi positivi che emergono dall’interconnessione tra queste due modalità operative. Una visita ad Ercolano è un’occasione da non perdere in questo momento e i visitatori potranno preparare il loro percorso o approfondire curiosità e altri aspetti riguardanti l’antica città grazie alla mappa del sito (disponibile anche per bambini), alla miniguida (scaricabile dal sito internet) e ai contenuti digitali facilmente accessibili. Tutte le norme che tutelino la sicurezza di chiunque varchi i cancelli del Parco saranno rispettate e insieme, in piena sicurezza, potremo recuperare un po’ di quella libertà che tanto ci sta mancando e, chissà, riconnetterci con una parte della nostra identità e della nostra anima. L’invito che rivolgo ai nostri amici visitatori è di approfittare dell’abbonamento “Un giorno un anno” che ha un costo equivalente a quello del biglietto per il singolo ingresso, cosa che permetterà per un anno solare dall’acquisto di accedere al sito ogni volta che si vorrà, alle mostre e a tutte le iniziative che abbiamo riprogrammato per il 2021 alcune delle quali riservate agli abbonati”. 

     

    Il flusso dei turisti sarà contingentato per fasce orarie di 30 minuti. Si accederà al Parco attraverso entrambi gli ingressi di Corso Resina e Viale dei Papiri Ercolanesi. Regolarmente funzionante il parcheggio del Comune in Viale dei Papiri Ercolanesi.

     

    Aperto anche il Parco Maiuri, polmone verde tanto caro agli ercolanesi.

     

    Il servizio audio guide che offre ad un prezzo molto conveniente la nuova app dedicata sul sito del Parco www.ercolano.beniculturali.it

     

    All’ingresso del Visitor center sarà effettuato il controllo della temperatura corporea e della mascherina. Il controllo dei biglietti, preventivamente acquistati on line, sarà fatto ai tornelli di ingresso dell’area archeologica.

     

    I visitatori potranno accedere al Padiglione della Barca dove è esposta l’imbarcazione scoperta sull’antica spiaggia e una serie di oggetti che legano a filo doppio Ercolano con il mare. Aperto anche l’Antiquarium, con l’esposizione permanente SplendOri. Il lusso negli ornamenti a Ercolano con circa 200 oggetti preziosi appartenuti agli antichi ercolanesi.

     

    Si accederà all’area archeologica attraverso la Galleria Martusciello, che conduce all’antica spiaggia, da dove il visitatore, attraverso un percorso circolare, potrà visitare l’intero scavo, modulando liberamente la durata complessiva della propria visita con l’ausilio delle indicazioni fornite dal personale di vigilanza e della segnaletica.

     

    Le persone con disabilità motoria trovano on line la mappa con le indicazioni utili e potranno rivolgersi al personale di vigilanza presente all’ingresso per ricevere assistenza e indicazioni sul percorso di visita. Saranno consentite anche visite con guida turistica in piccoli gruppi di massimo 10 persone.

  • TV - A "Dalla parte degli animali", con l'On. Michela Vittoria Brambilla, i cani della Nazionale di Agility Under 16, gli amici a quattro zampe di Valeria Marini e tanti cani e gatti da adottare

    Napoli Magazine Jan 17, 2021 | 06:34 am

    I cani e i conduttori della nazionale italiana di “agility” under 16, i gattoni viziati di Valeria Marini e tante splendide adozioni, dal micione Pedro al coniglio Dante passando per una coppia di cagnolone abituate a vivere insieme. Li conosceremo nella nuova puntata di “Dalla parte degli animali”, la trasmissione ideata e condotta dall’on. Michela Vittoria Brambilla, in onda la domenica alle 11 su Rete 4, con repliche la domenica alle 14 su La 5 e lunedì alle 15,30 ancora su Rete 4: l’unico format pensato per trovar casa agli animali abbandonati, che sempre e comunque, con i suoi servizi d’attualità e le rubriche speciali, si mette “dalla loro parte”.

     

    “Dalla parte degli animali” utilizza il mezzo televisivo, che arriva in tutte le case, per promuovere le adozioni, combattere la vergognosa piaga del randagismo e diffondere tra gli italiani la cultura del possesso responsabile. Protagonisti del programma sono gli animali ospiti dei rifugi, che in questo modo hanno più possibilità di ritrovare il calore di una casa e l’amore di una famiglia: la loro collocazione naturale. Tra le adozioni della puntata, due magnifiche e inseparabili cucciolone da canile di Ossaia, Luna e Sole, un micione di 11 anni di nome Pedro e Dante, un coniglietto giocherellone e coccolone. La “storia a lieto fine” è quella di Matteo, che convive con una gallina, un cane e un’iguana. Per la rubrica “Ho salvato un amico”, Valentina ci racconterà la storia del suo porcellino d’India Patatino. Poi toccherà ai cani e ai conduttori della nazionale italiana di “agility” under 16, che si esibiranno in un tipico percorso con esercizi, attrezzi e difficolta` differenti: passerella, palizzata, bascula, salto normale, tubi, gomma, salto in lungo, muro e slalom. Questa disciplina, abbastanza diffusa, consiste nell’affrontare diversi ostacoli con lo scopo di evidenziare il piacere e l’agilita` del cane e favorire la sua integrazione con il conduttore. L’amico famoso è Valeria Marini, che ci presenterà i suoi amici pelosi, Sua Maestà e Sexy star, gattoni da salotto viziati dalle coccole. La Valeria nazionale, protagonista di tanti varietà sul piccolo schermo, racconta la sua vita con i due felini dai quali non si separerebbe mai.

     

    Lucky, mascotte della trasmissione, è sempre molto indaffarato. Responsabile dei social network, introduce anche il “tg di notizie dal mondo” sugli animali e, in ogni puntata, il “profilo” di un animale (nella puntata toccherà al Panda, simbolo della natura in pericolo). E poi i consigli della nutrizionista e le risposte dell’avvocato D’Alessandro alle domande dei telespettatori. Questa volta il tema è: come comportarsi quando ci si imbatte in un animale maltrattato?

     

    “Dalla parte degli animali” è un programma a cura di Carlo Gorla, per la regia di Fabio Villoresi, realizzato in collaborazione con la Lega Italiana Difesa Animali e Ambiente (LEIDAA).

     

  • LO SCRIGNO - "Lupin", con Omar Sy sulle orme del celebre ladro gentiluomo

    Napoli Magazine Jan 17, 2021 | 06:34 am

    LO SCRIGNO - "Lupin", con Omar Sy sulle orme del celebre ladro gentiluomo

    NAPOLI - Affascinante, trasformista, imprendibile ladro gentiluomo, Assane si ispira al personaggio di Arsenio Lupin e vuole vendicare un atroce torto subìto molti anni prima dal potente e senza scrupoli uomo d'affari Hubert Pellegrini, che gli ha portato via il padre e gli ha stravolto la vita quando era solo un ragazzino. Nello scenario dell'incantevole Parigi, la serie tv di cui su Netflix per ora sono stati distribuiti solo 5 episodi dei 10 complessivi, calamita l'attenzione dello spettatore e lo lascia sospeso in attesa della seconda parte. Assane, interpretato dal bravissimo Omar Sy che si conferma attore pieno di talento, vive in penombra, ossessionato dalla sua vendetta. La luce dei momenti trascorsi col suo adorato figlio Raoul e la sua ex moglie Claire, si alterna alle tenebre del tormento che lo spinge ad agire per concretizzare il suo piano ed avere giustizia. Sulle sue tracce, un'intera squadra di polizia, con uno degli agenti più scaltro degli altri. Azione, flashback, adrenalina, sentimenti: Lupin è una serie tv dal meritato successo. Ingegnosa.

     

    LUPIN 

     

    GENERE: Serie TV, drammatico

     

    ANNO: 2021

     

    IDEATO DA: George Kay, François Uzan

     

    REGIA: Ludovic Bernard, Louis Leterrier

     

    ATTORI: Omar Sy, Hervé Pierre, Nicole Garcia, Clotilde Hesme, Ludivine Sagnier, Antoine Gouy, Shirine Boutella, Soufiane Guerrab, Fargass Assandé, Vincent Londez

     

    PAESE: Francia

     

    DURATA: 1 stagione, 5 Episodi, 45 min (episodio)

     

    PRODUZIONE: Gaumont Television

     

    DISTRIBUZIONE: Netflix

     

    TRAILER

     

     

     

    Rosa Petrazzuolo

     

    Napoli Magazine

     

    Riproduzione del testo consentita previa citazione della fonte: www.napolimagazine.com

     

    -------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

     

    Recensioni sul Cinema nella rubrica "Lo Scrigno" curata dalla giornalista Rosa Petrazzuolo, vice direttore di NapoliMagazine.Com